Normativa/Guida all'e-label (etichetta digitale del vino tramite codici QR)

Requisiti UE per l'etichettatura dei vini dall'8 dicembre 2023: Guida alle cantine.

Cosa prevede la normativa per l'etichetta elettronica: Secondo il regolamento europeo (UE) 2021/2117, al fine di fornire un livello più elevato di informazione ai consumatori, si applicano le indicazioni obbligatorie di cui all'articolo 119 del Regolamento (UE) n. 1308/2013 dovrebbe includere

  • dichiarazione nutrizionale e
  • elenco degli ingredienti.

Tuttavia, i produttori dovrebbero avere la possibilità di limitare il contenuto della dichiarazione nutrizionale sulla confezione o su un'etichetta ad essa allegata al solo valore energetico e di rendere disponibile per via elettronica la dichiarazione nutrizionale completa e l'elenco degli ingredienti, poiché evitano la raccolta o tracciamento dei dati degli utenti e che non forniscono informazioni a fini di promozione commerciale. Tuttavia, la scelta di non fornire una dichiarazione nutrizionale completa sulla confezione o su un'etichetta ad essa allegata non dovrebbe pregiudicare l'attuale obbligo secondo cui l'etichetta elenca le sostanze che provocano allergie o intolleranze.

Negazione di responsabilità

Questo testo è un'interpretazione della legislazione esistente e una raccolta di pareri legali affidabili sulla dichiarazione nutrizionale e sulla dichiarazione degli ingredienti per il vino. Ottieni consulenza legale da un professionista per le informazioni più aggiornate. Anche queste informazioni sono soggette a modifiche.

Quali sono i requisiti per le indicazioni obbligatorie sulle etichette elettroniche?

Per qualsiasi vino venduto nell'UE, deve essere fornito:

  • Elenco degli ingredienti
  • Informazioni nutrizionali

Attenzione: Se i vini possono essere ordinati direttamente dal consumatore finale in un listino prezzi, brochure, negozio online, ecc. (es. tramite e-shop, telefonicamente, per iscritto, via e-mail), al momento dell'acquisto dovrà essere fornita anche la lista degli ingredienti e le informazioni nutrizionali.

Il regolamento si applica ai vini prodotti dopo l’8 dicembre 2023 e destinati alla vendita nell’Ue. 

Tutti i vini con un'annata 2024 e successiva devono essere conformi.

Informazioni sull'uso delle etichette elettroniche (codici QR)

L'elenco completo degli ingredienti della tabella nutrizionale può essere reso disponibile tramite un'etichetta elettronica: un codice QR sull'etichetta stampata che si collega a una pagina web mobile.

Secondo il regolamento, ci sono alcune condizioni che le etichette elettroniche devono soddisfare

Capacità di tradurre.

Le etichette dovrebbero poter essere tradotte nelle lingue di qualsiasi paese in cui potresti vendere i tuoi prodotti utilizzando le traduzioni ufficiali dell'UE.

Durata dell'etichetta

Le tue etichette elettroniche devono rimanere disponibili per tutto il tempo in cui si prevede che il vino rimanga idoneo al consumo in condizioni di normale conservazione. La presenza e l'accuratezza delle informazioni sono responsabilità dell'operatore del settore dell'informazione alimentare, in conformità all'articolo 8, paragrafo 2, del regolamento FIC

Garantire la privacy

Non è consentita la raccolta dei dati degli utenti. Ciò significa che non ci sono strumenti come Google Analytics. (Per la consegna della lingua appropriata è consentita solo la raccolta della posizione.) Link al rapporto di conformità alla privacy di wine-elabels.eu

Vendite e marketing

Le etichette elettroniche non sono autorizzate a visualizzare altre informazioni relative alle vendite e al marketing del prodotto

Download di file

Non devono essere scaricabili PDF o altri file affinché il consumatore possa accedere al contenuto dell'etichetta elettronica

Nessuna navigazione

L'utente non deve fare clic per passare a un'altra pagina di informazioni diversa dalla selezione della lingua.

Cosa succede se inserisco semplicemente le informazioni sul mio sito web?

È consentito, ma è sufficiente soddisfare tutte le condizioni di cui sopra. Per la maggior parte dei produttori, non è fattibile e/o è più costoso rispetto all'utilizzo di una soluzione di terze parti, poiché richiederà la creazione di un'infrastruttura del sito Web separata dal sito Web di marketing e dal negozio online.

Vantaggi dei codici QR (tag elettronici)

I codici QR hanno molti vantaggi:

  • Innanzitutto, il codice QR offre una soluzione salvaspazio senza compromettere il design dell'etichetta.
  • In secondo luogo, i codici QR sono dinamici, il che significa che le informazioni dietro il codice QR possono essere aggiornate in qualsiasi momento. Ciò è particolarmente importante in quanto è frequente che i dati finali sul vino in bottiglia spesso non siano disponibili quando le etichette vengono stampate. Grazie ai codici QR dinamici, invece, questi dati possono essere aggiunti quando il prodotto viene messo in vendita.
  • In terzo luogo, i codici QR consentono anche una facile integrazione nei negozi online nei listini prezzi o nelle brochure

Inizia con gli e-tag

Puoi creare 3 e-tag gratuiti oggi (non è richiesto alcun impegno o carta di credito)

Segui il link sottostante per creare 3 e-tag gratuiti (non è richiesto alcun impegno o carta di credito). 

Wine e-labels

Selezionare la registrazione gratuita per accedere alla piattaforma e successivamente selezionare l'utilizzo del servizio gratuito "GRATUITO"

Questo processo ti guiderà attraverso la creazione di un'etichetta elettronica conforme.

Ci sono sette sezioni principali che completerai per creare l'etichetta elettronica. Non tutti sono obbligatori. È possibile compilare solo le informazioni obbligatorie richieste dalla specifica normativa oppure ampliarsi con informazioni aggiuntive come ad es. caratteristiche tecniche, informazioni sulla sostenibilità, imballaggio, istruzioni per il riciclaggio (necessarie per alcuni mercati), rappresentante commerciale, ecc.

Si consiglia di creare un nuovo tag elettronico per ciascuno:

  • nuovo prodotto
  • diverso volume di prodotto
  • nuovo prodotto vegetale

Attenzione: una volta che un'etichetta elettronica è sul mercato, non è necessario aggiornarla a meno che non sia necessario correggere le informazioni. Ad esempio, non utilizzare la stessa etichetta elettronica per la nuova coltura aggiornando semplicemente le informazioni sull'etichetta della coltura precedente. Ciò comporterà la non conformità con l'etichetta dell'annata precedente.

Elenco degli ingredienti

Utilizziamo ingredienti ufficiali dell'UE nel nostro selezionatore di ingredienti. La piattaforma formatterà la tua inserzione per rispettare la legge. Ad esempio, appariranno intensamente allergeni per differenziarli dal resto del testo degli ingredienti

Quando si scelgono gli ingredienti, ci sono alcune regole da tenere a mente.

Per quanto riguarda la presentazione del catalogo:
  • L'elenco degli ingredienti è preceduto da un titolo contenente la parola "ingredienti".
  • L'elenco elenca gli ingredienti in ordine decrescente di contenuto in peso, così come registrati al momento del loro utilizzo nella preparazione dell'alimento. Gli ingredienti utilizzati in meno di 2 % nel prodotto finale possono essere elencati in un ordine diverso dopo gli altri ingredienti.
  • Gli ingredienti sono elencati con il loro nome specifico, con le eccezioni previste dal Regolamento FIC e dal Regolamento Delegato (UE) 2019/33 (es. "uva" elencata come materia prima).
  • L'identificazione degli additivi nell'elenco degli ingredienti deve essere effettuata mediante il nome della loro categoria funzionale, seguito dal nome specifico o, a seconda dei casi, dal numero E.
  • L'articolo 48a paragrafo 5 del regolamento delegato (UE) 2019/33 prevede la possibilità di elencare gli additivi appartenenti alle categorie "regolatori di acidità" E "stabilizzatori" (che sono simili) da sostituire tra loro utilizzando l'espressione "contiene... e/o", seguita da un massimo di tre additivi, quando almeno uno di essi è contenuto nel prodotto finale.
  • È obbligatorio elencare qualsiasi ingrediente o coadiuvante tecnologico (coadiuvante tecnologico) che provoca allergie o intolleranze e viene utilizzato nella produzione del prodotto ed è ancora presente nel prodotto finale, anche in forma modificata.
  • Se si miscelano più vini, si consiglia di elencare tutti gli ingredienti utilizzati in totale (ad esempio acido tartarico o anidride solforosa solo una volta nell'elenco).
  • Gli ingredienti devono essere elencati in ordine decrescente di peso in quanto utilizzati nella preparazione del cibo. I componenti che costituiscono meno di 2% del prodotto finale possono essere elencati in qualsiasi ordine, dopo gli altri componenti.
  • Alcuni additivi utilizzati come gas di confezionamento (anidride carbonica, argon e azoto) hanno lo scopo principale di sostituire l'ossigeno durante l'imbottigliamento dei prodotti vitivinicoli ma non diventano parte del prodotto consumato. In questi casi si può scegliere di aggiungere “Imbottigliato in atmosfera protettiva” oppure “L'imbottigliamento può essere effettuato in atmosfera protettiva”.

Dichiarazione nutrizionale

Puoi utilizzare il calcolatore energetico che ti forniamo attraverso la piattaforma o inserire manualmente i tuoi dati.

Per calcolare l'energia è necessario inserire alcuni dati come percentuale di alcol, zuccheri residui, acidità totale e glicerina. Il calcolo si basa sui fattori di conversione energetica ufficiali della normativa europea.

Per i vini con un contenuto di zucchero inferiore a 100 g/l (normalmente tutti i vini esclusi i vini dolci) è consentita una tolleranza di 2 g/100 ml (equivalenti a 20 g/l) per la dichiarazione zucchero/carboidrati.

Grassi, grassi saturi, proteine e sale sono contenuti per quasi tutti i vini solo in quantità trascurabili, purché vengano seguite buone pratiche di produzione.

Hai tre opzioni per quantità trascurabili di grassi, grassi saturi, proteine e sale. Puoi inserire "0" come valore, puoi scegliere la dicitura "contiene quantità trascurabili" oppure puoi scegliere di visualizzare una tabella semplificata per quantità trascurabili (grassi, proteine, sale).

Maggiori informazioni sulle quantità trascurabili sono disponibili nella sezione 6, tabella 4 dei documenti guida sull'etichettatura nutrizionale dell'UE per UE 1169/2011.

Sei responsabile di dichiarare valori che superano queste tolleranze, tuttavia molte associazioni ed esperti legali affermano che i vini standard non richiedono ulteriori test.

Informazioni sull'imballaggio

In Italia sei tenuto a menzionare il codice di riciclaggio del materiale sull'imballaggio e a fornire le istruzioni per la raccolta dei rifiuti secondo Decreto legalivo 3 aprile 2006, n. 152 .  

Questo può essere fatto interamente attraverso l'etichetta elettronica cercando e selezionando i materiali utilizzati.

Etichetta del vino naturale

Dovresti aggiungere tre elementi alla tua etichetta posteriore:

  • L'energia in kj e kcal nella forma: 100 ml: E= XXX kJ/ XXX kcal. È importante non utilizzare le lettere maiuscole quando si scrivono kJ e kcal.
  • La presentazione di un codice QR dovrebbe essere chiara ai consumatori per quanto riguarda il suo contenuto, vale a dire le informazioni obbligatorie presentate tramite mezzi elettronici. Indicazioni o simboli generali (come "i") non sono sufficienti a soddisfare i requisiti di questa disposizione. Come previsto dall'articolo 18, paragrafo 1, del regolamento FIC, accanto al codice QR deve essere utilizzata un'intestazione (testo) che indichi chiaramente lo scopo del codice QR. Questo testo deve contenere la parola "Ingredienti". Il suggerimento è di utilizzare le espressioni: "componenti" IL "ingredienti e valori nutrizionali" IL "ingredienti/valori nutrizionali". L'espressione "componenti" può essere scritto in qualsiasi lingua dell'UE, tuttavia se l'etichetta è in inglese, sarebbe meglio scriverla in inglese come “ingredienti”.
  • Qualora la dichiarazione nutrizionale e/o l'elenco degli ingredienti siano forniti con mezzi elettronici, il collegamento (codice QR o codice simile) alla dichiarazione nutrizionale e/o all'elenco degli ingredienti deve essere presentato sull'etichetta nello stesso campo visivo della dichiarazione nutrizionale e/o dell'elenco degli ingredienti. altre indicazioni obbligatorie
  • Quando l'elenco completo degli ingredienti è fornito per via elettronica, le sostanze che provocano allergie o intolleranze devono essere presentate sulla confezione o sull'etichetta affissa, ma non necessariamente nello stesso campo visivo delle altre informazioni obbligatorie (la deroga dell'articolo 40( 2) del 'Regolamento (UE) 2019/33 autorizzazione).

Il codice QR.

  • Dimensioni: secondo gli standard internazionali (ISO/IEC 15415) il codice QR deve essere almeno 11,49 mm x 11,49 mm. Quindi dovrebbe esserci un margine vuoto per portare la dimensione complessiva a 14,66 x 14,66 mm.
  • Dovrebbe avere un contrasto elevato, idealmente nero su bianco
  • Puoi avere due codici QR, uno per il marketing, ma non dovrebbe esserci confusione su quale sia quale.

Per tutti i prodotti vitivinicoli che hanno subito un trattamento di dealcolizzazione e che presentano un titolo alcolometrico volumico effettivo inferiore a 10%, è opportuno indicare sull'etichetta fisica la data di conservazione minima.

Informazioni utili:

Legislazione sul vino: indicazioni obbligatorie dei prodotti vitivinicoli basate sulla legislazione comunitaria e sulla legislazione nazionale

Valori tipici di grassi, proteine e sale nella dichiarazione nutrizionale dei vini

Domande frequenti (FAQ)

Παραπομπές:

(EU) 1169/2011Regulation (EU) No 1169/2011 of the European Parliament and of the Council of 25 October 2011 on the provision of food information to consumers, amending Regulations (EC) No 1924/2006 and (EC) No 1925/2006 of the European Parliament and of the Council, and repealing Commission Directive 87/250/EEC, Council Directive 90/496/EEC, Commission Directive 1999/10/EC, Directive 2000/13/EC of the European Parliament and of the Council, Commission Directives 2002/67/EC and 2008/5/EC and Commission Regulation (EC) No 608/2004 (Text with EEA relevance)Text with EEA relevance
(EU) 2021/2117Regulation (EU) 2021/2117 of the European Parliament and of the Council of 2 December 2021 amending Regulations (EU) No 1308/2013 establishing a common organisation of the markets in agricultural products, (EU) No 1151/2012 on quality schemes for agricultural products and foodstuffs, (EU) No 251/2014 on the definition, description, presentation, labelling and the protection of geographical indications of aromatised wine products and (EU) No 228/2013 laying down specific measures for agriculture in the outermost regions of the Union
(EU) 1308/2013Regulation (EU) No 1308/2013 of the European Parliament and of the Council of 17 December 2013 establishing a common organisation of the markets in agricultural products and repealing Council Regulations (EEC) No 922/72, (EEC) No 234/79, (EC) No 1037/2001 and (EC) No 1234/2007
(EU) 2019/33Commission Delegated Regulation (EU) 2019/33 of 17 October 2018 supplementing Regulation (EU) No 1308/2013 of the European Parliament and of the Council as regards applications for protection of designations of origin, geographical indications and traditional terms in the wine sector, the objection procedure, restrictions of use, amendments to product specifications, cancellation of protection, and labelling and presentation
(EU) 2019/934Commission Delegated Regulation (EU) 2019/934 of 12 March 2019 supplementing Regulation (EU) No 1308/2013 of the European Parliament and of the Council as regards wine-growing areas where the alcoholic strength may be increased, authorised oenological practices and restrictions applicable to the production and conservation of grapevine products, the minimum percentage of alcohol for by-products and their disposal, and publication of OIV files
(EU) 2023/1606Commission Delegated Regulation (EU) 2023/1606 of 30 May 2023 amending Delegated Regulation (EU) 2019/33 as regards certain provisions on protected denominations of origin and protected geographical indications for wine and on the presentation of compulsory particulars for grapevine products and specific rules for the indication and designation of ingredients for grapevine products, and Delegated Regulation (EU) 2018/273 as regards the certification of imported wine products
C 2023/1190Commission Notice – Questions and answers on the implementation of new EU wine labelling provisions following the amendment of Regulation (EU) No 1308/2013 of the European Parliament and of the Council and Commission Delegated Regulation (EU) 2019/33
ΕΓΚΥΚΛΙΟΣ ΥΠΑΑΤ 21-6-2024Θέμα : Νέα επισήμανση οίνου – Διατροφική δήλωση και Κατάλογος συστατικών
Torna in alto